ARTE E BOTTEGHE. VIA TORNABUONI E DINTORNI

In questa visita ti porteremo attraverso il Centro Storico a spasso tra le vie della moda e del lusso e del cuore religioso della città, da via de' Tornabuoni fino a piazza San Firenze.

Al Percorso "Arte e botteghe. Via Tornabuoni e dintorni" è dedicato un artbook, facilmente scaricabile, articolato secondo le stesse sezioni del presente percorso: storia, itinerario, approfondimenti, informazioni. L'artbook ti fornirà informazioni più dettagliate sui luoghi, sulle opere e sulle botteghe incontrate, così da soddisfare tutte le tue curiosità!

Anticamente quest'area era inglobata nella seconda cerchia di mura e alcune delle sue vie, come via dei Tornabuoni, erano punteggiate di edifici residenziali, torri e logge, architetture religiose come la Chiesa di Santa Trinita e l'imponente Cattedrale di Santa Maria del Fiore. In via de' Tornabuoni i palazzi edificati già dal Tre-Quattrocento erano di gran lunga superiori all'architettura allora dominata da case-torri e da abitazioni di piccole dimensioni e tra di essi spiccavano Palazzo Spini-Ferroni e Palazzo Strozzi. In questa via si tenevano, con una certa regolarità, giochi, cortei, corse di cavalli e partite di calcio in costume o di pallone col bracciale. Numerose furono, invece, le case abbattute in piazza del Duomo per far posto alla costruzione della Cattedrale, del Campanile e del Battistero. La Cattedrale di Santa Maria del Fiore, una delle opere architettoniche più significative del gotico e del rinascimento fiorentino, fu edificata sull'antica chiesa paleocristiana di Santa Reparata, di cui ancora oggi sono visitabili le rovine. E alla sua costruzione e decorazione, così come a quella del Campanile e del Battistero, lavorarono alcuni dei più importanti artisti dell'epoca: da Arnolfo di Cambio a Filippo Brunelleschi, da Giotto ad Andrea Pisano e Francesco Talenti, da Lorenzo Ghiberti a Luca della Robbia. La piazza fu, fin dal XII secolo, luogo privilegiato per la celebrazione di alcune delle ricorrenze più importanti, come lo Scoppio del Carro, legato all'accensione del fuoco sacro in occasione della Pasqua. Con il Carro veniva portato, infatti, il fuoco del Sabato Santo acceso con le scaglie delle pietre del Santo Sepolcro, portate a Firenze da Pazzino de' Pazzi al termine della Prima Crociata. Non lontano dal cuore religioso della città, rappresentato da piazza San Giovanni, risiedeva una delle massime cariche della Repubblica Fiorentina, il Proconsolo, ossia colui che presiedeva a tutte le Arti maggiori e minori, nonché capo dell'Arte dei Giudici e dei Notai. In via del Proconsolo avevano sede presso il Bargello anche il Capitano del Popolo prima e il Consiglio di Giustizia e dei Giudici di Ruota poi. Sotto Cosimo I de' Medici, il Bargello divenne la sede del capo delle Guardie, il quale provvedeva agli arresti, agli interrogatori e all'esecuzione delle condanne capitali. Per quasi tre secoli, fino a metà Ottocento, l'edificio venne adibito a carcere. E non a caso la torre dell'edificio, detta la "Volognana", ospita alla propria sommità la campana della "Montanina", che suonava sempre in occasioni funeste, per richiamare i giovani alle armi, per annunciare le esecuzioni capitali, in occasione di moti popolari.

ITINERARIO

In questo percorso sarai guidato sapientemente attraverso diversi strumenti a tua disposizione. Utilizza la mappa per visualizzare il percorso e le opere e botteghe numerate che incontrerai lungo di esso - cliccando sui singoli numeri si visualizzerà l'immagine dell'opera o della bottega e una sua breve descrizione. Cliccando sull'icona gallery potrai vedere tutte le immagini ad alta risoluzione delle opere e delle botteghe storiche. Ti suggeriamo di scaricare l'artbook dedicato al Percorso "Arte e botteghe. Via Tornabuoni e dintorni", così da poterti preparare al percorso o averlo sempre con te durante l'itinerario.

Questo itinerario inizia da una delle strade più ampie della Firenze rinascimentale, via de' Tornabuoni, per dirigersi verso la zona del Duomo e proseguire con via del Proconsolo, una delle strade più caratteristiche di questo quartiere. La tua passeggiata si concluderà in piazza San Firenze e nella vicina via Condotta.

In questa passeggiata potrai ammirare architetture e opere di grande pregio artistico, che hanno conferito alla città un fascino del tutto particolare, e botteghe storiche che hanno reso famoso l'artigianato fiorentino in tutto il mondo. Il Centro Storico di Firenze non è, infatti, un mero concentrato di musei e monumenti, ma un luogo dove convivono in straordinaria simbiosi beni culturali e attività commerciali, che ne fanno un luogo unico e diverso dagli altri, capace di conservare quelle memorie e tradizioni che definiscono l'identità della città.
I percorsi sono aggiornati a dicembre 2011. Pertanto l'elenco degli esercizi storici dei singoli itinerari può essere soggetto a variazioni.


Visualizza Arte e botteghe - Via Tornabuoni e dintorni in una mappa di dimensioni maggiori
APPROFONDIMENTI

In questa sezione, che precede o segue il tuo itinerario, potrai trovare informazioni più dettagliate e descrizioni più approfondite sul Percorso "Arte e botteghe. Via Tornabuoni e dintorni". Nell'artbook dedicato potrai trovare gli approfondimenti relativi ai monumenti e agli edifici, alle vie e alle piazze, alle botteghe e agli esercizi storici del Percorso "Arte e botteghe. Via Tornabuoni e dintorni". L'artbook dedicato offre ampie ed esaustive descrizioni di tutti i punti di interesse presenti lungo i vari itinerari e descrive le botteghe storiche non solo dal punto di vista storico-merceologico, ma anche dal punto di vista artistico, soffermandosi ad esempio sugli arredi o sulle trasformazioni che hanno interessato gli edifici che le ospitano.

Ti suggeriamo di scaricare l'artbook "Arte e botteghe. Via Tornabuoni e dintorni", così da prepararti al meglio a una visita, che ti guiderà attraverso le più belle e suggestive vie e piazze di Firenze, regalandoti scorci unici e nuovi della città , e che ti permetterà di seguire il lavoro paziente e accurato di quegli artigiani eredi di un sapere pragmatico capace di trasformare la più semplice materia in piccoli grandi opere d'arte.

L'artbook, facilmente scaricabile, è modellato secondo le stesse sezioni di questo percorso: storia, itinerario, approfondimenti, informazioni. Oltre a scaricare l'artbook ti consigliamo, qualora non l'avessi ancora fatto, di visitare la gallery, dove potrai vedere immagini ad alta risoluzione dei luoghi, dei monumenti e delle botteghe incontrati lungo l'itinerario.

INFO

Qui di seguito trovi indicate tutte le informazioni utili concernenti le botteghe storiche incontrate lungo l'itinerario che da via de' Tornabuoni ti ha condotto fino a piazza San Firenze.
I punti di interesse artistico, i monumenti e i palazzi che ti abbiamo segnalato sono tutti ammirabili dall'esterno.

  • Procacci
    Via Tornabuoni, 64/r tel. 055 211656
  • Parenti
    Via Tornabuoni, 93/r tel. 055 214438
  • Old England Stores
    Via dei Vecchietti, 28/r tel. 055 211983
  • Casa dei Tessuti
    Via de' Pecori, 20/r tel. 055 215961
  • Officine Panerai
    Piazza San Giovanni,16/r tel. 055 215795
  • Ristorante Buca San Giovanni
    Piazza San Giovanni, 8 tel. 055 287612
  • Enrico Verità
    Via dei Calzaioli, 122/r tel. 055 287862
  • Pegna
    Via dello Studio, 8 tel. 055 282701/2
  • Ceramiche Luca della Robbia
    Via del Proconsolo, 19/r tel. 055 283532
  • Bizzarri
    Via Condotta, 32/r tel. 055 211580
home credits comune di firenze link unesco centro storico